Valore globale

Analisi globale del valore economico

PROPOSITI DI RIPRESA INTERROTTI


Non giungono buoni dati dalle principali economie del globo. Tradotto in parole semplici non si sta verificando quel rimbalzo pieno e sicuro che tutti si aspettavano dal post-pandemia. L’inflazione che ormai sembra non essere più cosi transitoria come molti si aspettavano, si sta mangiando parte della ripartenza economica. L’ultima vittima in ordine di tempo è il Canada che a settembre ha fatto registrare un’inflazione pari al 4,4% rispetto all’anno precedente. Ma la situazione è difficile ovunque.

L’andamento dell’inflazione in alcuni paesi

Aldilà di quali siano le cause di questa dinamica inflattiva, la cosa certa è che sta mettendo in discussione tutti i programmi di ripresa post-pandemica generati o pensati dalle varie governance mondiali. E di riflesso le Banche Centrali non sanno ancora come comportarsi. Federal Reserve, Banca Centrale Europea e Bank of England hanno tutte confermato il livello dei rispettivi tassi di interesse, sebbene abbiano fatto capire che in un futuro, nemmeno troppo lontano, potrebbe essere diverso.

L’andamento delle principali valute del mese di ottobre mostra il lento e costante apprezzamento del dollaro nei confronti dell’Euro, così come l’apprezzamento della sterlina nei confronti sia di dollaro che euro. SI deprezza invece nei confronti di dollaro ed euro lo yen giapponese.

L’andamento delle principali valute

Emblematico della difficile situazione politica che sta vivendo il paese è l’andamento della lira turca che paga le scelte improvvise e poco ortodosse del presidente Erdogan, il quale ha prima licenziato alcuni funzionari della Banca Centrale, poco inclini ad assecondare le sue volontà, poi ha imposto un ulteriore taglio dei tassi di interesse, infine si è infilato in una battaglia diplomatica senza senso, minacciando l’espulsione di 10 ambasciatori. Il risultato è stato che la lira si è deprezzata, quasi alla stessa maniera, nei confronti sia dell’euro che del dollaro.

L’andamento della lira turca

Una nota positivi arriva, invece, per quanto riguarda il commercio globale: nel corso del G20 Stati Uniti e Usa hanno trovato un accordo per porre fine ai dazi sull’alluminio. Una questione particolarmente spinosa che era stata acuita dai provvedimenti presi dal presidente Donald Trump. Accordo che risulta di importanza fondamentale in questo momento perché pone, in maniera schietta e diretta, USA e UE contro la Cina, e allo stesso tempo certifica la non funzionalità delle attuali regole del commercio sotto l’egida del WTO.

Danilo Giordano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...