Catastrofi e rischio politico

Da un pò di tempo stiamo sottolineando la rilevanza delle catastrofi, siano esse legate o no al climate change, con riferimento alle valutazioni di rischio politico. I costi per il ripristino delle situazioni dannose create dall’evento catastrofico (alluvioni, carestie, siccità, terremoti, incendi, eruzioni vulcaniche, ecc.), le risposte delle autorità governative alle emergenza, l’eventuale responsabilità di attori politici sono solo alcuni degli aspetti che bisogna tenere d’occhio in questi specifici frangenti. In un recente report prodotto da Munich Re, una delle principali agenzia assicurative mondiali, si è stimato che i danni da catastrofi siano stati pari a 150 miliardi di dollari, a livello globale. Ernst Rauch capo climatologo a Munich Re ha affermato, con una certa convinzione, che nel 2020 iil trend verificatosi nel 2019 si incrementerà ulteriormente. Nel corso del 2019 si sono verificati 820 eventi naturali catastrofici, leggermente al di sotto di quelli verificatisi l’anno precedente, ma molto al di sopra della media. I rischi catastrofici legati al cambiamento climatico sono uno dei principali rischi globali sottolineati nel corso del summit annuale di Davos del World Economic Forum. Il primo effetto di tali eventi catastrofici è sulla supply chain, sottoposta a un numero sempre più alto di disruptions.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...