I rischi globali per il 2020 secondo il World Economic Forum

Il 15 gennaio il World Economic Forum (WEF) ha pubblicato il suo report annuale sui rischi globali, intitolato Global Risks Report. Dopo un’annata contrassegnata da inondazioni, carestie, siccità, chiusasi poi con i terribili incendi australiani, il report non poteva non essere “influenzato” dalle questioni legate al clima. Il report del WEF, basato sulle risposte date da business leader, NGO, accademici e personalità varie ad un sondaggio, pone, infatti, i rischi ambientali e climatici nelle prime posizioni sia per quanto riguarda l’eventuale impatto e sia per le probabilità di verificarsi. Gli eventi negativi legati al climate change sono sempre più numerosi, mentre le contromisure per limitarne i danni sono stagnanti e limitate a semplici dichiarazioni di intento.

In aggiunta al rischio climatico, preoccupa molto il rallentamento globale dell’economia, soprattutto se inquadrato nell’attuale situazione di tensione tra Cina e USA. Subito dopo le tensioni geopolitico-commerciali ci sono quelle legate al mondo digitale: accesso ineguale, mancanza di governance, attacchi cibernetici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...