Il Political Risk Survey 2019 di Willis Tower Watson

Willis Tower Watson e Oxford Analytica hanno pubblicato il loro ultimo report , il Political Risk Survey Report, nel quale viene analizzato l’aumento della frequenza di perdite economiche causate, come si deduce dal titolo, proprio da eventi legati al rischio politico. Il report è stato compilato sulla base delle risposte fornite dai rappresentanti di 41 grandi aziende ad un questionario predisposto da analisti di WTW e OA. Il report del 2018 era stato compilato chiedendo agli intervistati in quale regione ritenessero ci fosse stato un aumento del rischio politico e ciò aveva prodotto un risultato allarmante, dato che il 70% delle persone aveva indicato il Medio Oriente, con Europa e Nord America al 63%. Il report di quest’anno è stato strutturato diversamente: è stato chiesto agli intervistati in quali aree fossero direttamente esposti e, per ogni regione, è stato assegnato un punteggio diverso a seconda della esposizione diretta o indiretta.

Dall’analisi del report si evince, innanzitutto, che il 61% degli intervistati ritiene che il livello di rischio politico sia aumentato nel corso del 2019: in particolare, il Medio Oriente continua a rappresentare la principale fonte di preoccupazione, seguito da Africa e Sud America. Non c’è accordo su quale sia il paese che desta maggiore preoccupazione, anche se in molti vedono nell’Iran e nei paesi ad esso collegati un’importante fonte di rischio. C’è da dire che i paesi connotati da una maggiore probabilità di rischio politico, sono quelli nei quali si intravedono maggiori opportunità commerciali. Nella lista delle tipologie di rischio politico maggiormente temute vi sono i problemi legati al commercio internazionale, aumentati nel corso dell’anno per effetto della trade war USA-Cina, delle sanzioni occidentali nei confronti di Russia, Iran e Venezuela, e dell’incertezza legata alla Brexit. E’ evidente la sensazione dei managare che il rischio politico tenderà ad aumentare nel corso del prossimo anno e quindi le grandi corporations dovranno fare una scelta: mantenere la loro esposizione globale accettando il rischio politico associato a ciò oppure allinearsi ai crescenti istinti nazionalistici abbandonando lo scenario economico globale.

Categorie:Political Risk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...