Le riforme bloccate della Tunisia

Il 13 ottobre Kais Saied ha vinto le elezioni presidenziali tunisine, sconfiggendo al ballottaggio, con un margine decisamente ampio, il rivale Nabil Karoui. Saied si è presentato alle elezioni senza essere sostenuto ufficialmente da alcun partito, e questo elemento potrebbe aver contribuito alla sua vittoria. Alle elezioni parlamentari del 6 Ottobre 2019, tutti i principali partiti del precedente governo hanno perso dei seggi, ad eccezione del partito islamista democratico Ennahda che è rimasto il partito principale, e dovrà cercare i voti per formare il prossimo governo. La precedente coalizione di governo, nata nell’agosto del 2016, era formata da ben 9 partiti, essendo sottoposta, così, a continui veti incrociati su ogni singolo provvedimento. Il risultato di questa impasse si è manifestato nei risultati di questa tornata elettorale, che hanno mostrato il senso di frustrazione della popolazione nei confronti dei partiti al potere. Ciò soprattutto perché non è migliorata la condizione economica della popolazione, il motivo principale alla base delle proteste delle primavere arabe, né tantomeno sono state apprezzate le misure del governo per ridurre il deficit, tutte a carico della popolazione. La conseguenza di ciò è che i dati economici sono stati tutti in peggioramento: disoccupazione al 15%, debito pubblico rispetto al PIL passato dal 44% (2011) al 77% (2018), aumento del debito estero rispetto al PIL dal 50% (2011) al 100% (2018). Inoltre, il prestito di 2.8 miliardi di dollari, ottenuto dal Fondo Monetario Internazionale, ha sortito qualche effetto solo nel breve termine, rallentando la sua efficacia all’approssimarsi delle elezioni. Ora c’è grossa attesa nelle misure che la nuova compagine governativa potrebbe intraprendere, resta , però, l’incognita sulle tempistiche necessarie.

VALUTAZIONI CREDENDO

Short term political risk (5/7)

Medium/long term political risk (6/7)

Political Violence Risk (4/7)

Expropriation Risk (3/7)

Currency inconvertibility and Transfer Restriction Risk (6/7)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...