Università e nuovo ordine globale

L’annuale classifica delle migliori università al mondo dipinge un quadro sempre più composito, dove al predominio anglosassone si aggiungono sempre più università cinesi

La diffusione della conoscenza rappresenta un importante elemento di valutazione nell’ambito del rischio politico. Consentire e favorire la diffusione delle idee permette alla popolazione di migliorarsi ed aumentare la resistenza alle difficoltà, mentre ostacolare la conoscenza e diminuire le relative possibilità di accesso rappresenta un passo rischioso per le democrazie compiute, così come per i paesi emergenti. Ovviamente, l’Università rappresenta lo strumento più alto della volontà di diffusione della conoscenza, ed a un buon livello universitario corrisponde generalmente un altrettanto buon livello della popolazione. L’annuale classifica delle università redatta dall’organizzazione Times Higher Education, che si occupa di valutare lo stato delle università a livello globale, mostra ancora la predominanza degli istituti di formazione anglosassoni. Gli USA dominano ancora la classifica con ben 3 università tra le prime 5, ed un totale di 172 istituti ben classificati. Le università americane sono seguite da quelle giapponesi, con ben 110 istituti presenti, e quelle britanniche, con 100 valutazioni, ma con maggiori picchi. La sorprese è rappresentata dall’ascesa delle università cinesi e dalla presenza di ben 11 università iraniane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...