Produttività e invecchiamento. Europa e USA a confronto

Nonostante il progresso tecnologico abbia permeato quasi tutti i settori della società, non ha avuto effetto sulla produttività lavorativa che, nel corso degli ultimi anni, è andata diminuendo. Le spiegazioni per questa diminuzione della produttività sono le più disparate: si va dalla diminuzione degli investimenti, al mercato del lavoro globalizzato, fino alla eccessiva concentrazione del mercato. C’è inoltre da considerare la difficoltà nell’effettuare misurazioni nell’avanzante mondo digitale. Nel modello economico classico, il fattore determinante per la produttività è il capitale umano, esso stesso determinato da fattori altri quale demografia, struttura educativa e clima affaristico. In tale contesto, l’invecchiamento della popolazione è spesso associato ad una diminuzione della produttività: persone più anziane sono più avverse al rischio, quindi al cambiamento e all’innovazione. Tuttavia ciò che interessa realmente non è l’invecchiamento della popolazione, bensì la sua strutturazione. Secondo i dati storici provenienti dall’analisi del mercato del lavoro USA; la classe di età più produttiva è quella compresa tra i 40 e i 49. Accade lo stesso anche per l’Europa? la produttività, in realtà, è calata in tutti i paese europei nelle ultime due decadi. Uniche eccezioni Spagna e Irlanda, per due dinamiche diverse che non hanno, comunque, prodotto effetti duraturi. C’è un forte divario in questa misurazione tra Est e Ovest Europa. nel’Europa Orientale , la crescita della produttività è stata elevata in tutti i paesi, in particolare nei paesi Baltici e in Romania, con tassi superiori al 4%. Con la fine del comunismo, l’inclusione di questi paesi nella catena di valore europea ha consentito elevati flussi di investimenti monetari e miglioramenti tecnologici. Se guardiamo agli ultimi dieci anni il tasso di produttività nell’Europa dell’Est è diminuito, ma sempre superiore a quello dell’europa ovest, dove la cresdcita della produttività è attorno all’1%, con solo la Svezia a +1.5%. al fondo della classifica ci sono Italia e Lussemburgo, colpevoli di non aver intrapreso le riforme strutturali di cui necessitano, e sorprendentemente la Germania, a causa di un terziario in difficoltà. Secondo il modello costruito sulla base della struttura della popolazione, una maggior concentrazione di lavoratori 30enni e 40enni implica un aumento della produttività di 16-17 punti. È un dato generico che, ovviamente, differisce da settore a settore ed anche a impiego ad impiego. Allo stesso modo, l’incremento di produttività dato dall’aumento di popolazione 40-49 non è lo stesso per tutti i paesi: Ungheria, Irlanda, Germania, Austria e Slovenia mostrano incrementi superiori allo 0.4%, mentre Spagna e Portogallo al di sotto dello 0.2%. è quindi dimostrato che il fenomeno che avviene negli USA è riscontrabile anche in Europa. Resta da vedere la correlazione tra questo range e le previsioni demografiche. Non è facile trovare una correlazione tra questi due elementi, però si possono trarre alcune considerazioni. Innanzi tutto, le dinamiche demografiche sono favorevoli al Nord dell’Europa, dove si verificheranno importanti aumenti nelle classi di età tra i 30 e i 49 anni. Nell’Europa dell’Est si verificherà una crescita della popolazione 30-49 fino al 2025, per poi calare rapidamente, anche a causa della crescente emigrazione verso Ovest. La tendenza demografica dell’Europa del Sud è invece al ribasso e ciò non consentirà di diminuire il gap con il nord: Italia, Spagna, Portogallo e Grecia dovranno attendere il 2030 per intraprendere un trend demografico che riesca a supportare la produttività.

Categorie:Economic Risk, Political Risk

Tagged as: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...