Puntare su Turchia e Argentina

Whitney Baker, fondatore della newyorkese Totem Macro ed ex capo ricerche per i mercati emergenti della Bridgewater, ritiene che nel 2019 converrà investire in quei mercati che nel corso del 2018 hanno fatto registrare performance negative, ovvero Turchia e Argentina. Per quanto riguarda l’Argentina il consiglio è di investire sugli stock del paese, tenendo conto del fatto che il primo accordo con il FMI è stato siglato nel corso dell’estate. Per la Turchia la moneta è in ripresa e l’inflazione è scesa ancora. Baker esprime due preoccupazioni per quanto riguarda Cina e Brasile: nel primo caso preoccupano le forti iniezioni di liquidità che, se fuori controllo, potrebbero condurre ad una bolla, contagiosa anche per i mercati vicini, nel caso brasiliano la narrativa riformistica del nuovo presidente Bolsonaro potrebbe essere utilizzata per nascondere problemi più grossi.

Categorie:Economic Risk

Tagged as: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...